ESTATE, STAGIONE IDEALE PER IL BBQ!

PER MOLTI DI NOI, I MESI PIÙ CALDI SONO SINONIMO DI SUCCULENTE GRIGLIATE IN COMPAGNIA. BASTA AVERE A DISPOSIZIONE UN GIARDINO, UN TERRAZZO O UNA VERANDA, UN BARBECUE, E COME PER MAGIA SI CREA UN MOMENTO DI CONVIVIALITÀ DA CONDIVIDERE CON AMICI E PARENTI. PRONTI AD ACCENDERE LE BRACI?

 

È TEMPO DI SERIAL GRILLER…

Cuocere alla griglia rappresenta il sistema più antico di cottura, probabilmente scoperto per caso dagli uomini primitivi. Nonostante poi l’uomo sia riuscito ad ‘imprigionare’ il fuoco nei camini, forni e cucine, la cottura alla griglia resta la preferita nelle belle giornate assolate ogni volta che si è in compagnia. Inoltre questo sistema di cottura è pratico e veloce, alcuni alimenti risultano più gustosi e digeribili, si utilizza minor condimento e quindi il pasto è sicuramente più leggero e salutare. È necessario però fare molta attenzione affinchè i cibi non brucino o carbonizzano, poiché si liberano sostanze cancerogene, dannose per la nostra salute. Quali sono gli alimenti che si prestano alla cottura alla griglia? Anche se bistecche, costolette e salsicce, la fanno da padrone, sicuramente non solo carne ma anche pesce, verdure, ortaggi e formaggi. Se avrete l’accortezza di seguire i nostri consigli, quest’estate userete le vostre griglie roventi come autentici serial griller!

CONSIGLI PER UN BBQ SANO E PERFETTO
  • Le griglie a propano, a gas o elettriche sono più ecologiche in quanto emettono minori gas inquinanti.
  • Utilizzare legna o carbone di legna naturale al 100%.
  • Evitate assolutamente gli accendi fuoco liquidi.
  • La griglia deve essere in ferro battuto e solido o in acciaio inox; prima di appoggiarvi sopra i cibi, va pulita e riscaldata.
  • Per rigirare i cibi utilizzare una paletta e non il forchettone, causa della perdita di preziose sostanze nutritive.
  • Girare la carne solo quando vedete apparire sulla superficie piccole goccioline rosate.
  • Evitate di cuocere troppo i cibi, in particolar modo la carne, per mantenerne inalterati i sapori e la morbidezza.
  • Per il condimento utilizzare olio extravergine di oliva ed erbe aromatiche: alloro, salvia, rosmarino, timo, basilico, origano, maggiorana, aneto, mirto.
  • Carne e pesce non tollerano il contatto diretto con la fonte di calore.
  • Tenere la griglia a una certa distanza dalla brace, in modo da evitare che la caduta di grassi dai cibi sul fuoco provochi fumi e fiamme che rendono sgradevole l’alimento stesso.
  • Non abusare della carne rossa e dare la preferenza alle carni bianche e al pesce.
  • Melanzane, peperoni, zucchine, funghi, radicchio e cipolle sono ottimi da grigliare.
  • formaggi più idonei per la griglia sono quelli a pasta dura o semidura (tomino, scamorza, caciocavallo, ragusano, caprino, gruviera) che presentano una consistenza maggiore, di mucca, di pecora o di capra devono essere tagliati a fette dello spessore di 2cm. Inserirli sulla griglia quando il calore tende a diminuire, facendo in modo che sciolgano lentamente. Girarli con l’ausilio di una paletta quando iniziano a fondere.
  • Per evitare che i formaggi arrivino freddi in tavola, impiattarli su piatti caldi. Per aromatizzarli si possono usare le spezie, le foglie di vite, di fico, e di verdure. Ottimi anche quelli avvolti nello speck e nella pancetta.

Se possediamo un giardino o una terrazza, lasciamoci quindi accarezzare dai caldi raggi del sole e divertiamoci ad organizzare un bel barbecue con familiari e amici. Sarà un irresistibile invito a godere di momenti spensierati e golosi all’aria aperta.

 

1 2

A proposito dell'autore

ilPunto Magazine, rivista di Enogastronomia & Turismo. La prima e unica pubblicazione di settore del comprensorio a nord di Roma, distribuita gratuitamente e capillarmente, ad occuparsi sistematicamente di turismo ed enogastronomia, di ristorazione e prodotti locali, di informazione ed enomarketing, di eventi e cultura del buongusto, di nuove mode e tendenze turistiche.

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata