L’ECCELLENZA NEL SEGNO DELLA PIZZA – AMEDEO SEGARELLI

A TU PER TU CON IL MAESTRO PIZZAIOLO AMEDEO SEGARELLI, TITOLARE DELLA TRATTORIA-PIZZERIA ‘DELLA NONNA’

di Catia Minghi

Amedeo Segarelli

Amedeo Segarelli

Appena tornato da un viaggio di lavoro, abbiamo incontrato il maestro pizzaiolo Amedeo Segarelli, tra le identità gastronomiche più rappresentative del nostro territorio. Entrato per gioco in pizzeria all’età di 11 anni, ha iniziato a lavorare nell’azienda di famiglia contribuendo a trasformarla nel tempo in un locale di successo e centro di formazione.

Cinque anni fa, infatti, la sua pizzeria è diventata sede della scuola e da allora Amedeo gira il mondo insegnando il mestiere del pizzaiolo. Attualmente ha iniziato una collaborazione anche con gli istituti alberghieri di Ladispoli e Roma, inoltre sta realizzando un progetto pilota, in concertazione con il Ministero di Grazia e Giustizia, per avviare corsi di cucina e di panificazione all’interno degli istituti penitenziari di Civitavecchia e di Rebibbia a Roma.

Corsi dalla grande valenza educativa che costituiscono il primo passo verso il reinserimento nella vita sociale, che si aggiungono agli altri corsi creati per il recupero e l’integrazione dei detenuti nel mondo del lavoro. Altro progetto di rilievo, partito nello scorso settembre, è l’apertura della prima pizzeria in franchising a Roma con il marchio Cuor di pizza, ideato da Amedeo.

Tra le specializzazioni e i titoli acquisiti da Segarelli, anche quello di ‘Pinsaiolo’, che lo ha abilitato all’insegnamento e alla produzione della pinsa romana ®. Progenitrice della focaccia, la pinsa si prepara con un impasto di farine (frumento, riso e soia) ad alta idratazione (circa l’80% di acqua), lunga maturazione in frigo, e si presenta con la caratteristica forma allungata o rettangolare. Alta e alveolata, morbida all’interno e croccante fuori, è molto versatile e si presta ad essere farcita con salumi e verdure.

Inutile dire che Amedeo la prepara a regola d’arte! Un percorso lungo e faticoso il suo, fatto di studio, di ricerca e di sperimentazione che, attraverso il lavoro di pizzaiolo e docente, gli ha permesso di realizzare una pizza molto diversa dal cibo di bassa qualità propinato negli ultimi anni da improvvisati pizzaioli.

Lunghi tempi di maturazione e lievitazione degli impasti, alta digeribilità, prodotti OGM free e materie prime di qualità sono elementi indispensabili per Amedeo e la sua famiglia. È proprio grazie a queste caratteristiche di qualità che la famiglia Segarelli porta avanti a Cerveteri, dal 1989, un’azienda che colleziona successi e meriti anche all’estero.

Naturalmente il locale di Amedeo, la Trattoria della Nonna, non sforna solo pizza; qui, tra i piatti forti, troviamo anche quelli tipici della cucina romana, nonché le carni cotte a legna e le tagliate su pietra lavica. Infine, alla domanda su quale fosse la pizza speciale del suo locale, Amedeo, considerando le sue pizze tutte un po’ speciali, proprio per la qualità degli ingredienti, ha suggerito la Pizza al pistacchio di Bronte. A questo punto, non resta che tornare presto ad assaggiarla!

TRATTORIA PIZZERIA DELLA NONNA

Via Settevene Palo, 4 – CERVETERI (RM) – Tel 069941309 / 3934840144

Sito internet:  www.trattoriadellanonnacerveteri.it

Facebook

A proposito dell'autore

ilPunto Magazine, rivista di Enogastronomia & Turismo. La prima e unica pubblicazione di settore del comprensorio a nord di Roma, distribuita gratuitamente e capillarmente, ad occuparsi sistematicamente di turismo ed enogastronomia, di ristorazione e prodotti locali, di informazione ed enomarketing, di eventi e cultura del buongusto, di nuove mode e tendenze turistiche.

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata