CASTELFRANCO (RI), 23 novembre 2013 (Ristorante La Foresta, Via Foresta 51).

Una serata di altissimo livello per celebrare l’eccellenza dell’enogastronomia rigorosamente Made in Italy per l’evento promosso dall’Associazione Italiana Sommelier – delegazione di Rieti, in collaborazione con il ristorante La Foresta. A salire sul podio la perfetta organizzazione dell’evento, l’immagine curata nei minimi particolari e la qualità dei vini e dei cibi presentati. L’obiettivo di Antonio Di Carlo, patron del ristorante, “di fare di Rieti il centro della passione enologica per un giorno”, è stato pienamente raggiunto. Il pubblico ha partecipato numeroso, oltre 1200 visitatori, ed  ha potuto apprezzare la perfetta integrazione tra i vini, i prodotti gastronomici in degustazione e i piatti sapientemente preparati dai cuochi del ristorante.

A partire dalle ore 17, i visitatori hanno potuto degustare anche numerosi prodotti tipici della provincia reatina: salumi, formaggi, liquori tradizionali, oli extravergine d’oliva, legumi e pane, vere e proprie perle della gastronomia locale. Questi i numeri della serata: 1500 persone compresi i produttori presenti, 106 cantine presenti, 2595 bottiglie di vino aperte, 33 produttori di eccellenze della provincia reatina, 1500 ostriche aperte al momento, 4 porchette, 2700 arrosticini cotti oltre ad un’infinità di finger food, fritti e pietanze preparati dalla cucina del ristorante. Presenti numerosi giornalisti, tv locali, l’elegantissimo Alessandro Scorsone, uno dei più noti esperti italiani di vini, sommelier e cerimoniere presso Palazzo Chigi, Daniele Maestri, Stefano Carboni e il Commissario di Vigilanza Rai Guglielmo Rositani. E pensare che tutto è nato a fine agosto quando sono stata invitata dal Gourmet Errante Pasquale PaceAntonio di Carlo e Maurizio Mazzocchi, suo enologo nonché titolare insieme al padre Edoardo dell’azienda vinicola Fattoria Giro di Vento, a trascorrere una giornata insieme a loro. Abbiamo visitato vigneti e cantine di entrambi, Fattoria Giro di Vento a Narni e Le Macchie a Castelfranco e conversando a tavola, davanti alle gustosissime pietanze del Ristorante La Foresta, stabilimmo la data dell’evento Giro d’Italia, un percorso itinerante di vini lungo tutto il nostro stivale. Un plauso particolare alla professionalità di Antonio di Carlo, che è stato in grado di raggruppare così tante cantine in pochissimo tempo, di coinvolgere produttori di prodotti gastronomici di eccellenza, di avere – coadiuvato ovviamente da tutta la sua famiglia, il papà Mario, la mamma, il fratello Andrea (chef del locale) e tutto il suo staff – diretto magistralmente il “dietro le quinte” di questa manifestazione e ci ha regalato una giornata di altissima qualità. Ad Antonio di Carlo lascio la conclusione: “Partiamo dalla convinzione che il comparto agroalimentare italiano continui a essere una fonte inesauribile di eccellenze tutte da scoprire. L’appuntamento di sabato, che speriamo possa essere il primo di una lunga serie, si pone come un ulteriore invito alla conoscenza e all’approfondimento dell’impareggiabile offerta enogastronomica del nostro Paese, affrontata su scala nazionale attraverso i vini di tutte le regioni d’Italia e su scala locale attraverso alcuni fra i migliori prodotti che il territorio di Rieti è in grado di offrire”.

(di Catia Minghi)

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata