MATERIALI E OGGETTI A CONTATTO CON GLI ALIMENTI

FACCIAMO CHIAREZZA

a cura del Dott. Paolo Roccetti

Per saperne di più: Studio Roccetti, Tel 333.4037175 / 392.5765121 – Via Livorno, 63 – Ladispoli (RM) – studioroccetti@gmail.com

Una delle più frequenti non conformità che riscontriamo durante un sopralluogo in un’azienda alimentare riguarda i Materiali ed Oggetti a Contatto con Alimenti (MOCA), cioè contenitori e materiali non specificatamente studiati e/o costruiti per entrare a contatto con gli alimenti, con il rischio di rilasciare sostanze anche nocive negli stessi.

 

UN ERRORE FREQUENTE

Consiste nell’utilizzare un oggetto (come un contenitore), anche se a norma, in modo sbagliato. Troviamo spesso contenitori riciclati all’interno delle cucine. Un esempio ricorrente è il contenitore della mozzarella riutilizzato nelle pizzerie per contenere il pomodoro: quello specifico materiale non è adatto al pomodoro con il risultato che dopo l’utilizzo rimarrà macchiato di rosso, questo perché la mozzarella e il pomodoro hanno caratteristiche e acidità diverse.

 

COSA STABILISCE IL REGOLAMENTO

Per quanto riguarda la disciplina comunitaria il Regolamento (CE) 1935/2004 (norma quadro) stabilisce i requisiti generali cui devono rispondere tutti i materiali e oggetti in questione, mentre il Regolamento (CE) 2023/2006 definisce le misure specifiche e contiene le disposizioni dettagliate per i singoli materiali (materie plastiche, ceramiche, ecc.).

È BENE SAPERE CHE…

I materiali e oggetti destinati a venire a contatto con gli alimenti sono:

  • l’imballaggio (carte, pellicole, plastiche);
  • i contenitori (pentole, scatole);
  • utensili, stoviglie;
  • macchinari e impianti industriali.

 

FORSE NON SAI CHE…

I materiali e gli oggetti non ancora entrati in contatto con l’alimento al momento dell’immissione sul mercato sono accompagnati da:

la dicitura “per contatto con i prodotti alimentari” o un’indicazione specifica circa il loro impiego (ad esempio come macchina da caffè, bottiglia per vino) o il simbolo riportato;

speciali istruzioni, in caso, da osservare per garantire un impiego sicuro e adeguato.

dichiarazione scritta che attesti la conformità dei materiali e oggetti alle norme vigenti

 

IMPORTANZA DELLA DOCUMENTAZIONE

Una documentazione appropriata deve essere disponibile per dimostrare, qualora lo richieda l’autorità competente, conformità al contatto con alimenti.

……………………………………………………………………………………………

L’Operatore del Settore Alimentare con il D.lgs 29/2017 è soggetto a sanzioni amministrative per le violazioni nell’applicazione dei predetti regolamenti; si riportano nella tabella, a puro titolo esemplificativo, alcune sanzioni.

 

SCHEDA RIASSUNTIVA SANZIONI M.O.C.A.
ArtDescrizione dell’eventuale violazioneSanzione (€)
2.1Produzione, commercializzazione e utilizzo di MOCA che costituiscono un pericolo per la salute umanada 10.000 a 80.000
2.3Produzione, commercializzazione e utilizzo di MOCA che comportano deterioramento delle caratteristiche organolettiche dei prodotti alimentari da 5.000 a 27.000.
5.2Assenza di sistemi e procedure che consentono l’individuazione delle imprese da cui e a cui sono stati forniti i MOCAda 5.000 a 60.000
5.3Impossibilità di rendere disponibili alle autorità competenti le informazioni sulle imprese da cui e a cui sono stati forniti i MOCAda 5.000 a 50.000
5.4Impossibilità di rendere individuabili i MOCA da un sistema adeguato che ne consente la rintracciabilità mediante etichettatura o documentazione ovvero informazioni pertinentida 5.000 a 40.000
6.1Inadempimenti relativi alle comunicazioni all’autorità sanitaria territorialmente competente per consentire l’effettuazione di controlli ufficiali sulle buone pratiche di fabbricazione dei MOCAda 1.500 a 9.000

 

A proposito dell'autore

ilPunto Magazine, rivista di Enogastronomia & Turismo. La prima e unica pubblicazione di settore del comprensorio a nord di Roma, distribuita gratuitamente e capillarmente, ad occuparsi sistematicamente di turismo ed enogastronomia, di ristorazione e prodotti locali, di informazione ed enomarketing, di eventi e cultura del buongusto, di nuove mode e tendenze turistiche.

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata